Blog: http://capitanoinmare.ilcannocchiale.it

su Annozero di ieri: gli ometti tendono ad ascoltare se si mette in discussione la loro virilità


Caro on. Bersani, sono un cittadino (nè solo nè semplice).
Mi chiamo Umberto Pelliccia, ho 38 anni, faccio il consulente informatico, sono un napoletano e vivo a Milano.
Alla trasmissione Annozero di ieri (15 ottobre 2009) avrei preferito che, invece di fare, tranne in pochissime occasioni, il gnocco fritto (CIT. Micromega 5/2009) con il trio delle Norne: Belpietro, Castelli e Lurch II la vendetta, avrebbe dovuto inasprire i toni! Gli elettori di oggi sono stanchi di essere rasserenati, hanno bisogno di guide forti che sappiano rappresentarli.
Visto che probabilmente sarà cresciuto in un ambiente che l'ha sollevata per la maggior parte della vita da uno scontro dialettico con questa arrogante e improponibile destra, mi permetto di metterle io le parole in bocca:
"Trovo veramente di cattivo gusto questo strepitare da ragazzette tese a conquistare il tronista della settimana senza nessuna risorsa personale, nessuno strumento. Se avete qualcosa di convincente da dire agli italiani, bene, siete i benvenuti, altrimenti rivangare continuamente quello che ha fatto nel male o nell'assurdo la sinistra in sessant'anni di democrazia significa solo screditare l'intelligenza degli italiani. Che leggono la storia e la conoscono e che, visto che vi pagano uno stipendio che in un periodo di crisi vi siete anche aumentati, meriterebbero almeno un pò di rispetto per la loro intelligenza. E invece li offendete continuando a fare del revisionismo da sgallettate di una microscopica provincia, cresciute in mezzo ad un nulla assoluto che il nostro Paese non conosce ed entrate in politica solo per fare le veline che tengono continuamente banco col solo scopo di ammiccare alla telecamera, aldilà della qualità di quello che dicono. Essendo personaggi pubblici di potere dovreste dare il buon esempio! E invece voi praticate il diritto di rappresaglia in ogni modo e non fate nient'altro che sbraitare contro l'avversario politico, come se dicesse solo stronzate e voi foste i soli detentori della verità! Ho profondi dubbi, nonostante il vostro continuo sbandierare la vostra virilità, su quali siano i vostri modelli, se ne avete... Anche perchè comunque siete una manica di xenomofobi, maccartisti e collusi con la mafia e con la P2 e se cercate di convincere gli italiani con questi atteggiamenti, siete dei balordi, il che la dice lunga sul vostro livello individuale e culturale."
Che la Binetti esca dal PD è pacifico
Saluti.

Pubblicato il 16/10/2009 alle 13.27 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web